Shopping

Sport & Fitness

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

martedì 21 agosto 2018
   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

L’Associazione Sportiva Dilettantistica NATURAID “SULLE STRADE DELL’AVVENTURA”.

Naturaid nella Sicilia Barocca 2007

Nuova avventura Naturaid: Speleologia nella grotta in Sardegna

Nuova avventura Naturaid: 24 ore di MTB di Campiglia D’orcia

3° Naturaduno Val Lomasone 2007

Una nuova avventura per il gruppo dei Naturaider.

Il 3° NATURAID Marocco è terminato

News del 9 novembre



La gara è partita!!!

Vai alla pagina: [1] 2 3 4

Avventure nel mondo

A cura di: Maurizio Doro

Stampa!


La gara è partita!!!

Ciao a tutti voi che ci seguite.
Sono le ore 07:28 del 7 novembre, il 3° Naturaid Marocco 2006 è cominciato da oltre 3 ore ed io mi trovo ora al CP 1 Gite D’Etape dopo 81,9 km. La partenza è avvenuta alle 04:10. L’avventura è incominciata per tutti prima delle 03:00 di questa mattina, molti hanno passato la notte insonni, aspettando ad occhi aperti il "3-2-1-VIA".
Qualcuno ha sognato il percorso e si è mosso nel letto come se fosse sulla sua bici. Ultime sistemazioni prima della partenza tutti con il faretto in testa e le luci della bici accese. Lo spettacolo che si presentava sotto lo striscione della partenza era da lunapark. Grida, frenesia, il controllo ancora una volta dei pneumatici e le ultime gonfiate. Tanti sospiri e gli occhi al cielo nella speranza di vedere le stelle, segno questo che stava a indicare bel tempo. Purtroppo no, infatti le previsioni danno coperto con pioggia. Però ora non è troppo freddo anche se siamo a 1364 m di altitudine. Io sono sul tetto della Toyota per le prime riprese e per liberare gli atleti dal loro incubo che li attanaglia da diversi mesi con il mio "VIA BUONA AVVENTURA". Gli atleti sono consapevoli che stanno per fare una delle gare più dure e difficili che loro abbiano mai fatto nella loro vita.
I primi dietro la jeep danno sicurezza e il gruppo canta compatto e man mano si allontana dalla città lasciandosi alle spalle le luci arancioni del grande viale per buttarsi nel buio più assoluto della prima salita. Sono sufficienti i primi km per sgranare e allungare il gruppo di atleti. Cominciano a formarsi i primi gruppetti e tutti procedono in fila indiana. Io sono fermo sul ciglio della strada che li riprendo con un grosso faro, sento i loro respiri affannosi che mi sfiorano. "Andate piano, non forzate subito" dico io dal finestrino "la gara è ancora lunga" e mi allontano velocemente verso le montagne. L’asfalto finisce a 2320 m dopo circa 30 km e 1000 m di dislivello. Piove leggero ma il fondo è buono e c’è solamente un leggero fango. Penso agli atleti che dovranno pedalare sotto questa pioggia avvolti dalle tenebre con un mantello di nebbia. Saliamo il primo grande passo a 2774 m fa freddo e piove. Poco dopo siamo sulla seconda difficoltà a 2610 m di altitudine. Nel giro di 10 km 2 salite importanti rese molto impegnative dalla leggera pioggia me continua.
Gli atleti stanno veramente affrontando una prova moto dura.
Probabilmente anche i 16 km di discesa spettacolare che li porterà qui al CP1 verranno affrontati lentamente per non prendere troppo freddo. Ora sto preparando un pentolone di zuppa calda. L’arrivo dei primi concorrenti è previsto per le 09:00- 09:30.
I primi concorrenti sono Raffaele Verzella e reto Koller.
Sono provati e infreddoliti, sui loro volti i primi segni della fatica oltre che quelli del fango.
Ciao
Maurizio Doro
Direttore di Gara

07- 11 -2006 ore 16:20 check point2
Grande gara
Lo svizzero Reto e Verzella volano assieme e sembrano freschi, sono molto determinati.
Bruno e Marchi formano una belle coppia e sui loro volti sempre il sorriso e la battuta pronta,Marchi è in questo momento una sorpresa, sempre pronto e molto determinato.
Sebastiano Favaro e Miorelli grande duo che insegue i due fuggitivi, stanno facendo grande battaglia. Mauro ha avuto alcuni problemi alle mani ma sembra aver recuperato e ora è molto regolare .
Daniele Modolo non demorde pur avendo una infezione all’orecchio.
Lo svizzero Sami ,anche lui debilitato da una dissenteria, è tra i primi ed è sempre sorridente con il suo speciale modo di parlare il francese.
Anche le ragazze si difendono bene e sono nel gruppo, Elena e Franca chiudono il gruppo.
Grande gara , purtroppo bruttissimo tempo tutto il giorno con pioggia freddo e diversi acquazzoni Maurizio Doro.
Direttore di Gara

 


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


87104