Shopping       Add to Google

Hair-Style

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

mercoledì 25 novembre 2020
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Stimolarne la crescita e rendere i capelli brillanti? Verbena!

Pelata ADDIO! É arrivato l’autotrapianto di capelli

Le nuove leve dell’Hair Style

Moda capelli primavera-estate 2004

Capodanno... in testa!

Looks 2003: spazio alla creatività e alle nuove tendenze nel mondo dell’hair styling

Vai alla pagina: 1 2 3 4 5 [6] 7 8 9

Looks 2003: spazio alla creatività e alle nuove tendenze nel mondo dell’hair styling

Stampa!

Grande successo per la seconda edizione di Looks, che ha raggiunto le 17.000 presenze contro le 10.000 dell’anno scorso, riconfermandosi un’esclusiva opportunità di aggiornamento professionale e di shopping delle ultime novità in fatto di prodotti, attrezzature, accessori ed arredi.

Questi i numeri della manifestazione: 5000 mq di area espositiva (quasi il doppio dell’anno scorso), 150 espositori, 4000 posti a sedere nel teatro dove si sono alternati 15 team di hair stylist italiani e stranieri, 11 workshop in cui gli acconciatori hanno potuto avere contatto diretto con il lavoro di alcuni degli stilisti visti in pedana. Inoltre, dimostrazioni live di make up, di decorazione e ricostruzione delle unghie e seminari dedicati alle extension di ultima generazione.
Il teatro della Fiera, gremito di giornalisti e addetti ai lavori, ha visto protagonisti indiscussi loro, gli attesissimi artisti dei capelli, che per due giorni si sono succeduti a ritmo serrato dando dimostrazioni della loro creatività e della loro tecnica nel corso di veri e propri show multimediali con musica, video (sei i megaschermi) e coreografie di grande coinvolgimento. La figura dell’hair stylist si sta infatti ritagliando uno spazio sempre più importante e autonomo nell’universo moda e Looks vuole essere un importante contributo a questa affermazione.
Una conferma di questa tendenza viene anche dai saloni di acconciatura, sempre più luoghi di incontro e relax, dove domina il design e non è raro trovare un angolo bar con musica e video.

L’ideatore della manifestazione, Balbino Terenzi, ha voluto sottolineare l’importanza della comunicazione e dell’immagine per la professione del parrucchiere, un’immagine che Looks contribuisce a costruire e a diffondere sui media di tutto il mondo, anche attraverso l’edizione americana che si svolgerà a Las Vegas in luglio (nell’ambito di Cosmoprof North America) e quella brasiliana, a San Paolo, in settembre (all’interno di Cosmoprof Cosmetica).
Per tutte le edizioni Looks si avvale della collaborazione di tre protagonisti d’eccezione del mondo dell’hair styling: Anthony Mascolo, Trevor Sorbie e Robert Lobetta.

Le tendenze principali emerse da questi due giorni sono sicuramente un richiamo agli anni Sessanta, con il ritorno del volume e acconciature che incorniciano il volto, alla Brigitte Bardot, accanto a tagli scalati ma fluidi, aderenti e molto netti, in cui è protagonista la frangia, lunga e a volte asimmetrica, ma sempre compatta.
Per quanto riguarda il colore, sembra giunto al tramonto il lungo dominio dei rossi: prevalgono piuttosto i biondi e i castani, nelle tonalità dolci e calde del beige, del sabbia e del caramello e, come sottolinea Mario Stagi, vanno molto anche le striature più chiare o più scure su basi bionde.
In questo senso si differenzia Anthony Mascolo, che ha presentato la sua collezione dal titolo “Chromatics”, in cui prevalgono invece i colori metallici, come il rame e l’oro (ma anche il blu e il rosa metallizzati), localizzati in piccole ciocche per illuminare i tagli, dominati anche qui da linee asimmetriche, in cui a una parte più definita si accompagna una più morbida per dare un effetto dinamico.
Klaus Peter Ochs, hair stylist tedesco trapiantato a Parigi, ha invece portato in pedana le sue “Fallen Angels”, seducenti peccatrici, con tagli corti davanti e lunghi dietro, bobs fluidi ma geometrici sulla fronte e anche qui, volumi e lunghe frange.
Mahogany ha proposto un particolare tipo di mechès, detta “river color”, in cui il colore è “contenuto” da bordi più scuri, con l’effetto di scorrere attraverso i capelli.
Alla base della collezione “Absolut Colors” di Gogen c’è invece una ricerca sull’evoluzione del colore: “in questi ultimi quarant’anni, il colore ha permeato le religioni, la politica, il design… senza dimenticare la medicina e la psicologia, con la nascita della cromoterapia!” afferma Alessandro Abei, a capo del team “oggi è possibile presentarlo in modi diversi, attingendo a tutte queste possibili valenze. Per questo motivo abbiamo scelto di abbinare sempre due o più colori, che rispecchiano i cambiamenti di umore e le sfaccettature del carattere e della personalità”. Per quanto riguarda i tagli, da Gogen è più difficile individuare una tendenza specifica: come nella moda degli ultimissimi anni, l’idea è piuttosto quella di fondere gli stili, attingendo elementi dagli anni Cinquanta fino agli anni Ottanta, con un’attenzione particolare, anche qui, per i Sessanta e i Settanta, e qualche ispirazione etnica più contemporanea.
Secondo Carlo Bay, siamo però in una fase di cambiamento: per la prossima stagione, Bay prevede infatti una drastica inversione di tendenza, con visi scoperti, ritorno del volume e dei ricci, insomma di una donna un po’ bambola e sognatrice, almeno in fatto di capelli.

Appuntamento quindi alla prossima edizione di Looks, il 14 e il 15 novembre 2004 per una nuova panoramica sull’evoluzione della creatività.

Per informazioni:
Sogecos
Tel. 02-45.47.08.204 – Fax 02-45.47.08.281


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


35709