Shopping       Add to Google

Nuove Tendenze

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

domenica 25 agosto 2019
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Conoscere il caffè con i corsi di degustazione direttamente nel tuo salotto

Un bagno in Alto Adige? Il bagno agli oli di rosa del Romantik Hotel Oberwirt

L’enneagramma

Un’estate sotto i cieli dell’avventura nelle Valli di Tures e Aurina

Museo vivente della Dieta Mediterranea "Ancel Keys"

In vacanza con la cicogna

Vai alla pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 [32] 33 34 35 36 37 38

Museo vivente della Dieta Mediterranea "Ancel Keys"

Stampa!

Il piccolo e bellissimo borgo marino, si offre ai visitatori per raccontare una storia: La storia di Ancel Keys e dell’alimentazione mediterranea. Qui, il ricercatore americano oggi centenario, è vissuto per circa quaranta anni, conducendo studi fondamentali sulla nutrizione umana, e condividendo lo stile di vita cilentano.

La forma di comunicazione privilegiata è il racconto , quello verbale, affidato a guide-narratori, ma anche ai cittadini di Pioppi che potranno testimoniare aneddoti interessanti della vita e degli studi di Keys e degli altri esimi ricercatori che qui hanno scelto di vivere. Ma ci sono anche filmati originali e percorsi di immagini a raccontare la vicenda storica, scientifica e culturale della Dieta Mediterranea.

Il percorso museale è concepito per risultare particolarmente coinvolgente ed emozionale , si cercherà di coinvolgere tutti i sensi e di consentire la degustazione ed eventualmente l’acquisto di prodotti .

Il Museo raccoglie un archivio di documenti, fotografie e filmati riguardanti l’alimentazione e la sua storia, con particolare attenzione alle vicende scientifiche che hanno visto protagonista il prof. Keys e le sue ricerche sull’alimentazione mediterranea.

Parimenti sarà acquisita la documentazione degli studi più recenti che ulteriormente vanno confermando le proprietà salutari dello stile di vita mediterraneo.

Il primo nucleo di una biblioteca, destinata nel tempo a crescere e specializzarsi, esiste già ed è fruibile: si avvale dei volumi che il Prof. Keys ha donato al Comune di Pollica prima di lasciare definitivamente l’Italia. Costituisce un preciso impegno del museo l’acquisizione della intera produzione bibliografica di Ancel Keys e del gruppo di lavoro del Seven Countries Study. Si provvederà, altresì, alla raccolta e alla catalogazione dei classici della letteratura gastronomica e scientifica, nonché delle novità editoriali, per le quali il Museo si offre come vetrina e utile sede per presentazioni e conferenze stampa.

Presso il Museo di Pioppi sarà anche allestito un archivio e un data-base di ricette tipiche della tradizione cilentana e mediterranea. Si provvederà inoltre alla raccolta dei più diffusi menù settimanali della tradizione contadina.

Il Museo intende farsi promotore di attività formative rivolte tanto alle scolaresche quanto ai turisti ma ritiene anche di doversi rivolgere agli stessi cittadini affinché recuperino, loro per primi, i saperi ed i sapori di una tradizione che può riempirli di orgoglio. Tale azione sarà particolarmente mirata al mondo giovanile allo scopo di evitare una frattura generazionale che potrebbe creare un grave ed incolmabile gap. Saranno promossi stage di cucina rivolti al grande pubblico ma anche al mondo della ristorazione, laboratori-escursioni per conoscere le erbe spontanee, le erbe mediche e quelle aromatiche, i funghi; visite presso aziende agricole, frantoi, cantine, mulini e gite in mare con pescherecci.

Il Museo costituirà al suo interno un’emeroteca che raccoglierà una rassegna stampa riguardante Pioppi e tutte le attività di ricerca, divulgazione e convegnistiche attinenti Ancel Keys e la dieta Mediterranea. Saranno altresì archiviati, catalogati e resi disponibili tutti i filmati ed i servizi televisivi aventi medesimo oggetto.

Il Museo si affianca, nel Palazzo Vinciprova, al Museo Vivo del Mare che già da anni offre un suggestivo percorso di acquari con il tipico ambiente marino del basso Tirreno. Ma intende anche porsi come suggeritore di itinerari escursionistici, archeologici, eno-gastronomici e culturali che possano arricchire la percezione della cultura e dello stile di vita mediterraneo.

Tra le attività previste, si è concentrata l’attenzione su un evento annuale cui dare grande risonanza. Si tratta di un Premio, denominato “Le Chiavi di Ancel”, e indirizzato a personalità del mondo dell’informazione (soprattutto) ma anche dello spettacolo, della scienza e della politica, che si sono distinte durante l’anno nella funzione di divulgatori della dieta mediterranea e dei corretti stili di vita.

Il Museo ha già predisposto un percorso di educazione alimentare indirizzato alle scolaresche di ogni ordine e grado. Le guide, animatori-narratori, articoleranno esposizioni differenziate per fasce d’età, percorrendo il medesimo itinerario costruito secondo il seguente schema:

- Visita guidata al Museo del Mare con illustrazione della flora e della fauna del complesso ecosistema marino mediterraneo.
- Visita al Museo “Ancel Keys”, percorso dei totem , ovvero un sistema espositivo che rappresenta, attraverso immagini e testi, tre qualificazioni della Dieta Mediterranea: Piacere , Benessere e Cultura . Si inizia dal piacere, nella convinzione che questo aspetto sia il più efficace per coinvolgere e comunicare, ma anche perché è un dato di fatto che la gastronomia mediterranea riscuote enorme successo in tutto il mondo ed è considerata tra le più raffinate. Questa prima fase si prefigge anche di sviluppare nei ragazzi la consapevolezza verso l’atto di assunzione del cibo. Il primo totem, quasi esclusivamente composto da immagini, contiene solo sintetici inviti ad apprezzare la semplicità e la freschezza dei prodotti base della Dieta Mediterranea, ma anche i suoi colori, i profumi, i sapori, i riti. Durante questa fase ai ragazzi sarà offerta frutta e ortaggi freschi da sgranocchiare (carote, finocchi, sedano, cetrioli etc.) e verrà proposto loro un gioco che impegnerà l’olfatto. Dovranno riconoscere dall’aroma alcune tra le erbe più comuni della cucina mediterranea. Attraverso il totem “Benessere” si esaltano le proprietà salutari dell’alimentazione mediterranea e si presenta una sintetica scheda della ricerca di Ancel Keys e dei più moderni indirizzi delle Organizzazioni sanitarie internazionali. Con il terzo totem dedicato alla cultura si racconta della tradizione millenaria legata alla coltivazione, alla preparazione ed al consumo dei principali prodotti dell’alimentazione mediterranea.
- Proiezione di un filmato inedito in Italia, sulla vita e gli studi di Ancel Keys, di durata modulabile per fasce d’età. Successivamente, proiezione di diapositive contenenti le linee guida sull’alimentazione, aggiornate, dell’Istituto Nazionale della Nutrizione. Anche in questo caso saranno proposte indicazioni relative alla specifica fascia d’età degli utenti.
- Visita guidata alla biblioteca di Ancel Keys con commenti relativi alle non casuali attenzioni bibliografiche dell’illustre scienziato.
- Visita guidata ad un frantoio tradizionale, con degustazione di pane ed olio e spiegazione dei processi di produzione.
- Pranzo didattico con rappresentazione delle varie fasi di preparazione dei cibi e consegna delle ricette dei prodotti degustati.
 

Per informazioni 0974. 905059 cell. 338.1418220

battipede@virgilio.it
www.dietamediterranea.it


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


15021