Shopping       Add to Google

Home

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

giovedì 22 agosto 2019
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Wellness the best: Premium Spa Resort Hotels presenta il lusso!

Interni in verde: "L’arte di progettare lo spazio con le piante"

Stampa!

Flavio Albanese, direttore di Domus, presenta Patrick Blanc, l’artista botanico francese famoso in tutto il mondo per i suoi Giardini Verticali. Sarà in Italia per la prima volta in un contesto dedicato al mondo dell’architettura e del paesaggio, tema che la fiera BENé integra a quello del benessere.

Interni in Verde – l’arte di progettare lo spazio con le piante” sarà una conversazione sulla funzione delle piante come elemento costruttivo nell’architettura d’interni. Evento patrocinato da AIAPP (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio), sezione Triveneto ed Emilia Romagna, si svolgerà in compagnia di altri protagonisti del design e della progettazione del benessere. Assieme a Flavio Albanese intervengono Natasha F. Pulitzer, architetto di Synergia Progetti (Vicenza), esperta in progettazione bioclimatica e sistemi integrati, Marco Ferreri (Milano), designer e architetto che collabora, tra gli altri, con Teracrea (azienda che crea prodotti per ambientare il verde nell’architettura d’interni) e Martin Pongratz, direttore di Bene Consulting, società di consulenza per la progettazione di uffici, con sede a Vienna.

Il mondo vegetale entra negli ambienti dedicati a lavoro, tempo libero e relax. Singolare incontro tra scienze naturali e design, INTERNI IN VERDE è l’occasione per esplorare potenzialità progettuali e soluzioni tecnologiche innovative per migliorare il benessere dell’abitare. Da qui la connessione con BENé, fiera che esplora le più diverse declinazioni del wellness, offrendo punti di vista nuovi al mondo del benessere.

Protagonista eccellente di questo trend è Patrick Blanc. Botanico, esperto in biologia del sottobosco tropicale, e oggi responsabile del Laboratorio di Biologia Vegetale Tropicale del Centre National de La Recherche Scientifique, ha lavorato con architetti di fama mondiale, come Jean Nouvel, Andrée Putman, Herzog e De Meuron, Jacqueline e Henri Boiffils, Francis Soler, Edouard Francois e altri.

I suoi giardini verticali sono il risultato di un sistema da lui inventato per portare il fascino lussureggiante della vegetazione all’interno di costruzioni o in contesti sotterranei.
Segreto rubato alla foresta tropicale, dove le piante proliferano anche in condizioni di scarsa illuminazione, Le Mur Végétal è un brevetto che trova applicazione negli spazi interni ed esterni.

Se ne trovano realizzazioni in edifici pubblici e privati, come l’ambasciata di Francia in India, l’Hotel Pershing Hall, progettato da Andrée Putman, il parcheggio dell’Avenues des Ternes a Parigi (5 livelli nel sottosuolo), il Modern Art Museum di Kanazawa (Giappone), la Cité de l’Espace e il Museo di Storia Naturale di Tolosa, il Caixa Forum Museum di Madrid, il Private Modern Art Museum di Istambul, la Taipei Concert Hall di Taiwan, e molte altre costruzioni di grande prestigio.

Al convegno interverranno inoltre:
Natasha F. Pulitzer – architetto, esperto progettista bioclimatico di SYNERGIAprogetti (Vicenza)
Marco Ferreri - designer (Milano)
Martin Pongratz – direttore di BENE Consulting (Vienna).

Conosciamo meglio questi personaggi internazionali.

Flavio Albanese
Flavio Albanese approda al progetto di architettura dopo un lungo percorso nel campo degli interni e del disegno industriale. Alla fine degli anni Ottanta con il fratello Franco organizza lo studio di Vicenza, cui seguono negli anni la sede di Milano e più recentemente quella di Palermo.
ASA Studio Albanese manifesta attitudine e interesse verso il restauro edilizio, la riconversione di spazi industriali e i progetti di landscape, con curioso eclettismo, intessendo una serie di rapporti tra il progetto e il mondo dell’arte contemporanea. Nel tempo, la scala del progetto si amplia e dagli spazi domestico/abitativi occupa territori legati alla città nel suo complesso: ASA Studio Albanese vince il concorso per la nuova aerostazione nell’isola di Pantelleria, il progetto di qualificazione architettonica e paesaggistica dell’autostrada attorno a Venezia (Venice link) e nel 2006 viene ospitato alla Biennale Internazionale di Architettura di Venezia.
Flavio Albanese, la cui formazione culturale da autodidatta poco si allinea al sistema accademico tradizionale, conferisce alla ricerca di ASA un’originale forma sperimentale, una continua transumanza verso i più diversi campi del sapere, per ritornare sempre allo stretto legame con la contemporaneità, strutturando una forte relazione simbiotica tra spazi dell’abitare e l’ambiente in tutta la sua complessità. Un’esperirenza meticciata, senza confini di luogo e misura, imbastita con l’interesse all’antropologia, alla filosofia e alla ricerca sociale.
Dall’inizio del 2007 Flavio Albanese è il nuovo direttore di Domus, che firma dal mese maggio.

Patrick Blanc
Laureato all’Università Pierre et Marie Curie di Parigi, è scienziato per il CNRS (Centre Nazionale de la Recherche Scientifique) dal 1982. È vincitore del premio della French Science Society per la ricerca botanica (1993) e dell’Innovation Contest del 1999 del Ministero della Ricerca, “Talent d’or” 2002 del Sommet du Luxe et de la Création, premio Virgilio per il libro “Entre Plante à l’ombre dei forêts tropicales” del 2003, medaglia d’argento dell’Accademia d’architettura nel 2005.
Ha realizzato i Giardini verticali lavorando con architetti di fama mondiale, come Jean Nouvel, Anurée Putman, Francio Soler, Edouard François, Jacqueline e Henri Boiffils, Herzog et de Meuron, Marc Newson e altri.
Le sue missioni scientifiche, dal 1972, lo hanno portato nella Guyana francese (1989) e in Camerun (1989), realizza pubblicazioni scientifiche dal 1977 e tiene lezioni all’università per studenti di PhD, in particolare per Jean-Luc Le Gouallec, suo collega da anni per quel che riguarda i Giardini Verticali.

Natasha F. Pulitzer
Natasha F. Pulitzer, architetto, Managing Director e socio fondatore, con il Prof. Sergio Los, di SYNERGIAprogetti dal 1982, Premio Internazionale GSE-FE, Firenze 2007 “Commitment for sustainable development”, è responsabile nazionale in AIDDA del tavolo di settore: Ambiente, Energia, Sicurezza e Smaltimento Rifiuti.
Esperta in progettazione Bioclimatica, fin dagli anni Sessanta è sempre stata attenta alla logica sistemica degli aspetti ambientali.
Partendo dal presupposto che a monte della necessità di sostituire le fonti, si debba considerare come obiettivo principale il benessere dell’uomo, e che “la Salute inizia dai luoghi che abitiamo”, esplora tutte le potenzialità che la logica dell’architettura può offrire per attivare le strategie progettuali più efficaci a risolvere i problemi di comfort climatico, luminoso, acustico, tattile, energetico, olfattivo sia negli ambienti interni che all’esterno.
In tale senso trasferisce nel campo dell’architettura anche conoscenze e strumenti che sono considerati propri di altre discipline progettuali.

Marco Ferreri
Marco Ferreri è nato il 26 febbraio 1958 a Imperia e si è laureato in architettura nel 1981 al Politecnico di Milano, città dove vive e lavora.
Suoi oggetti sono raccolti in importanti collezioni di design quali la “Permanent Design Collection” del Museo d’Arte Moderna di New York, la collezione permanente di design dell’Israel Museum di Gerusalemme, la Collezione del Fondo Nazionale d’Arte Contemporanea di Parigi e in importanti collezioni private.
Ha disegnato fra gli altri per Danese Milano, Agape, Magis, Bardelli Ceramiche, Dainese, Lagostina, Teracrea (suoi sono i vasi “TuttiSuPerTerra”).
Iscritto all’ Ordine degli Architetti di Milano, ha fatto parte del Consiglio Direttivo dell’Ordine dal 1999 al 2003. È socio A.D.I., Associazione per il Disegno Industriale e socio BEDA, Bureau of European Designers Associations.
Ha tenuto lezioni come “visiting professor” nelle maggiori università in Italia e all’estero.
Recentemente suoi lavori sono stati presentati alla IX Biennale di Architettura di Venezia e alla I Biennale Internazionale di Architettura di Beijing in Cina.

Martin Pongratz
Il dott. Pongratz è direttore della Bene Consulting, una ditta spezializzata nella consulenza per lo svillupo, la progettazione e la realizzazione di strutture per uffici.
Bene Consulting sostiene il principio della sostenibilitá economica. Attraverso un‘approccio gestionale, Bene Consulting si impegna per gli interessi del committente e dell‘utente e provvede alla massima valorizzazione e crescita d‘utilizzo del bene immobile con costi minimizzati.
Tra i clienti della Bene Consulting, sono Swiss Re, UBS, Swarovski, Adidas, Lufthansa, Austrian Airlines, e istituzioni pubbliche come l‘OTAN, BCE, OSCE.
In Italia Bene Consulting si è impegnata con Helvetia Assicurazioni a Milano e per l’istituto bancario San Paolo a Torino.

BENé, Sentieri di Benessere – Fiera di Vicenza
Sala Tiziano (pad.G)
Venerdì 16 novembre, ore 15


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


12146