Shopping       Add to Google

Home

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

venerdì 19 luglio 2019
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Wellness the best: Premium Spa Resort Hotels presenta il lusso!

Fuga nel mondo dei sogni del Grand Canyon

Stampa!

Imbottigliati nel traffico di una città qualunque, stretti nell’abitacolo di una macchina che rappresenta la grigia realtà di ogni giorno il cui ritmo è scandito dall’insistenza dei clacson e dall’alternarsi di semafori e rotonde, capita di chiudere gli occhi e planare con la mente in un universo lontano e possibile, aldilà dell’Oceano,  dove gli spazi sono immensi e lo sguardo non conosce un punto d’arrivo specifico.

E’ una frase senza punteggiatura, il Grand Canyon, una delle sette meraviglie del mondo moderno, che dà sfogo al senso di libertà quotidianamente messa a rischio di soffocamento dai cumuli di stress e dalle costrizioni di asfalto. Nell’alternanza di forme rocciose, levigate e disegnate dal tempo e dall’inimitabile  manodopera degli agenti atmosferici, la sorpresa non conosce confini, perché il limite è un concetto estraneo in questa straordinaria esposizione naturale a cielo aperto, dove osservare le cose da un unico punto di vista è materialmente impossibile.

Da 20 anni nel mercato turistico americano, esclusivista per l’Italia di oltre 15 compagnie, Global Group è in grado di garantire, senza il bisogno di strofinare alcuna lampada di Aladino, la realizzazione dei sogni di libertà e l’acquisizione di questo sguardo molteplice.  

Ecco allora che percorrere a bordo di un Hummer le asperità del monumento di roccia, là dove nessun altro mezzo è in grado di accedere, diventa tutto ad un tratto possibile. Così come prende forma tangibile quella che fino a ieri era una teoria del volo: ritrovarsi, passeggeri privilegiati di un elicottero tra le gole del Canyon, a non dover più accarezzare l’idea di planare accanto alle aquile, ma a vivere quella che è, tutto ad un tratto, divenuta l’essenza imminente e vera di una giornata speciale. E se il cielo e la terra, nella loro antica ed eterna imponenza, non bastassero a sfamare lo spirito d’avventura, Global Group propone uno sconvolgente e vorticoso scivolo d’acqua tra le rapide del fiume Colorado, dove il rafting è il metro di misura ideale per il coraggio degli audaci. In altre parole, ogni cosa nell’universo del Grand Canyon diventa possibile. Persino camminare sospesi nel vuoto nella passeggiata trasparente, in equilibrio perfetto tra forma, funzionalità e natura, chiamata Skywalk.
A spasso nel cielo...Oltrepassare il detestabile limite umano rappresentato dall’assenza di ali, allungando il passo nel vuoto, dove la terra finisce e comincia il cielo. Conquistare il punto di vista che fino a ieri era esclusivo delle aquile che volteggiano al centro del Grand Canyon, gettando lo sguardo nella direzione che generalmente è ostruita dalla barriera del terreno per trovare invece una penetrabile superficie trasparente.
Lo Skywalk è la magia di vetro e acciaio che, estendendosi a ferro di cavallo oltre il fianco della montagna, trasforma il desiderio in realtà e consente ai visitatori di provare l’ebbrezza di una passeggiata a 1200 metri di altezza. Perfetto equilibrio tra forma, funzionalità e natura, questa parabola che si perde nel vuoto per ricongiungersi alla roccia, supera in altezza qualsiasi grattacielo mai costruito e rappresenta la soluzione di un problema di fantasia, le cui incognite sono l’uomo e il vuoto, le variabili i materiali e i mezzi, l’unica certezza il sogno di camminare in aria.
Inaugurata il 28 marzo, la passeggiata di 21 metri sopra l’Eagle Point che, per 25 dollari, porta i piedi dove nessuna impronta è mai stata impressa, è destinata a diventare una tappa obbligata di tutti i tour in Nevada. Gioiello di architettura moderna, infilato al dito di quella che è considerata una delle sette meraviglie del mondo, lo Skywalk è anche il simbolo del compromesso tra la tecnologia e il rispetto della  cultura dei nativi americani e della sacralità del luogo da essi concesso per la sua edificazione, tanto che le costruzioni attorno al ponte sospeso sono state concepite in modo da confondersi il più possibile con l’ambiente circostante.
Voluto dagli indiani Hualapai, che da migliaia di anni occupano questo territorio, per tentare di sostenere economicamente la propria tribù, lo Skywalk, unito alla possibilità di sorvolare l’area in elicottero o di realizzare un tour mozzafiato a bordo di un fuoristrada, è una sfida ‘pulita’ lanciata alla natura nel pieno rispetto di essa. Una dimostrazione delle infinite possibilità dell’immaginazione umana che è possibile raggiungere con un semplice click, prenotando un’escursione ai limiti della fantasia sul sito di Global Representative che è www.globonline.com
Era un sogno.
Ora è, semplicemente, lo Skywalk.

Ed è forse proprio in quest’ultima straordinaria esperienza che può essere sintetizzato il senso di un viaggio nel Grand Canyon con Global Group: lasciarsi trasportare al centro di un sogno ad occhi aperti, con la certezza che niente potrà farci cadere.


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


215543