Shopping       Add to Google

Home

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

lunedì 16 settembre 2019
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Wellness the best: Premium Spa Resort Hotels presenta il lusso!

La tisana per l’inverno

Stampa!

Giulia Gambaro ci dà un piccolo aiuto contro i malesseri di stagione e i primi freddi autunnali. Per non cadere vittima dell’influenza, che quest’anno ha già costretto a letto molte persone con raffreddore e febbre alta, ecco una semplice tisana con effetti rilassanti, tonificanti e rinfocillanti.

Ingredienti:

Tre o Quattro Chiodi di Garofano,

Il succo di mezzo limone, possibilmente non trattato,

Un cucchiaino di miele,

Acqua

Procedimento:

Portare ad ebollizione una tazza abbondante di acqua con i chiodi di garofano e il succo di limone, aggiungere il miele e mescolare finché non sarà completamente sciolto. Bere la tisana ancora calda.

 

Questo rimedio è ottimo contro i primi sintomi d’influenza. Berne una bella tazza calda alla fine di una fredda giornata autunnale può aiutarci a recuperare quella temperatura ideale per sentirci meglio. Presa prima di addormentarsi, aiuta a rilassarsi e a trascorrere una notte tranquilla, all’insegna del buon riposo.

Alcune curiosità:

Miele:

Il miele è il prodotto alimentare che le api non selvatiche producono dal nettare dei fiori e che trasformano, immagazzinano e lasciano maturare nei favi dell’alveare.
E’ una fonte di zuccheri semplici ed è quindi un cibo altamente energetico e dolcificante, infatti è un ottimo alleato per chi pratica sport. Consumato prima e/o dopo la competizione fortifica i muscoli, aumenta la resistenza e favorisce il recupero. Inoltre, l’ assimilazione non richiede sforzo poiché è un alimento pre - digerito dalle api. Chi soffre di disturbi digestivi potrà sostituire il comunissimo zucchero con del miele; è particolarmente indicato nella dieta dei bambini, perchè favorisce la fissazione dei sali minerali. Usato esternamente favorisce la cicatrizzazione di bruciature e ferite, e attenua le irritazioni della gola: provate a bere una tazza di latte caldo e miele prima di andare a letto... E’ utile anche ai costipati in quanto combatte le fermentazioni, è un ottimo ricostituente e antianemico. Il miele è anche ricco di enzimi che intervengono in tutte le razioni metaboliche dell’organismo accelerandole, anche per questo può essere impiegato ogni giorno.

Chiodi di Garofano:
 
Solitamente si utilizzano i germogli essiccati, i "chiodi" appunto, e l’olio. I germogli si colgono nelle giornate non troppo umide, due giorni prima della fioritura, quando sono rosati.
Tra le diverse proprietà segnaliamo un’attività stimolante, aromatica e antispasmodica, carminativa e antiirritativa. E’ usato soprattutto come digestivo e come antisettico del cavo orofaringeo. Nei casi di vomito e nausea: masticare lentamente un Chiodo di garofano.
Se ne fa largo uso anche in cucina per aromatizzare salse, curry, vini speziati, e come preservante nelle preparazioni sott’aceto.

Limone:

Ha innumerevoli proprietà regala benefici sia per la bellezza del corpo che per il suo benessere. Ad esempio, è un ottimo antiscorbutico, ricco di vitamine, è dissetante, rinfrescante, tonicizzante. Ideale per aromatizzare, aiuta la digestione ed è astringente.
Gli effetti del suo utilizzo si differenziano in base all’uso che se ne fa.

Uso interno: influenze, malattie infettive, anemia, demineralizzazioni, nervosismo, nausea, malaria, prevenzione epidemie, emorragie, diarrea, parassiti intestinali, reumatismo, inappetenza, bronchiti, asma, arteriosclerosi, digestioni difficili, scorbuto, ipotensione, insufficienza del fegato, cefalea, emicrania, diabete, gotta, ipertiroidismo, calcoli renali.

Uso esterno: raffreddori di testa, sinusiti, otiti, emorragie nasali, congiuntiviti, dermatosi, foruncoli, fragilità capillare, ferite da cicatrizzare, verruche, herpes, geloni, punture di insetti, rughe, tigna e scabbia.

Per prevenire e tonificare la pelle del viso, dopo un’accurate pulizia della pelle, spalmatevi sull’epidermide del succo di limone filtrato e lasciatelo agire per tutta la notte. Iniziate con piccole parti per volta, in quanto tende a bruciare; avendo l’effetto di curare e riparare le microfratture del volto è ideale usarlo quando si hanno subìto dei danni da vento forteo da freddo aggressivo.
Contrariamente a quanto si pensa, lavora ottimamente sia con la pelle secca che con quella grassa, poiché ha la bellissima proprietà di regolare ed ammorbidire qualunque tipo di epidermide.Ottimo anche per le mani screpolate, rovinate, riarse e macchiate. Spalatene poche gocce prima di uscire di casa o prima di coricarvi e al mattino vi sveglierete con mani morbide e profumate di agrumi.
Unica "controindicazione" è il fatto che tende a schiarire la pelle, quindi è sconsigliato usarlo se siete appena tornati dalle vacanze e vantate uno splendido manto ambrato. Al contrario, potete applicarlo per togliere quelle inestetiche macchie cutanee. Verificate che le macchie, provocate da un accumolo di tossine, non siano causate da un cattivo funzionamento del fegato perchè,in questo caso, neanche il "magico" limone può funzionare.


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


4085