Shopping       Add to Google

Nuove Tendenze

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

venerdì 13 dicembre 2019
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Un weekend nel benessere: nove proposte da prendere al volo

Thalassoterapia a Milano: l’energia, il benessere e la bellezza che vengono dal mare

Stone Therapy: la terapia degli Indiani dell’Arizona

Una nuova frontiera nel campo dell’abbronzatura

Coccolati con l’aperitivo della bellezza

Una novità nel mondo dei tatuaggi

Vai alla pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 [37] 38

Stone Therapy: la terapia degli Indiani dell’Arizona

Stampa!

La Stone Therapy si basa su un principio molto semplice l’alternanza caldo freddo. Le sue origini si possono far risalire a due tradizioni: quella Ayuverdica e quella degli indiani dell’Arizona. Il trattamento più conosciuto comunque è quello che arriva dagli Stati Uniti dove alcuni anni fa Mary Hanningan Nelson il metodo di questa terapia con alcuni elementi new age.

La Stone Therapy consiste in un massaggio che tiene conto dei punti energetici (o chakra) e utilizza 72 diversi tipi di pietre: 54 nere di origine vulcanica e che sono in grado di conservare a lungo il calore e di cederlo molto lentamente a contatto con la pelle; 18 sono bianche, sono pietre fredde come ad esempio il marmo.Per rendere più efficace la terapia l’ambiente deve essere caldo e umido.

La Stone Therapy è suddivisa principalmente in due fasi. L’inizio della seduta è dedicato al riequilibrio dei centri energici del corpo (chakra), lungo l’asse della spina dorsale. Il calore stimola l’apertura di questi centri energetici e l’energia comincia a scorrere meglio, inoltre il calore rilassa i muscoli e scioglie le contratture e aumenta la sudorazione che è un ottimo mezzo per eliminare le tossine.
Alcuni terapisti consigliano la Stone Therapy alle persone che soffrono d’ansia o di crisi di panico, proprio per l’effetto benefico che dà questa fase in cui ci si rilassa e si riescono a sbloccare i traumi emotivi.

Finita questa fase ne inizia un’altra in cui non si usano più solo le pietre nere ma anche quelle bianche, quindi si sfrutta il benefico caldo-freddo che stimola la circolazione sanguigna, tonifica ed elimina le tossine. Inoltre l’azione contemporanea del calore, del massaggio e della pressione ravviva il tono muscolare. La terapia abbinata a cosmetici può rivitalizzare la cute, rassodare la pelle e drenare le vie linfatiche.
Nella seconda fase oltre ad utilizzare pietre nere e bianche si utilizzano pietre di forme diverse, ogni forma viene usata per una parte precisa del corpo: sottili per le scapole e la schiena, arrotondate per le gambe e le braccia, affusolate per il collo. Il tutto dura all’incirca un’ora.

 


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


85712