Shopping       Add to Google

Rimedi Naturali

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

sabato 29 novembre 2014
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Invecchiamento e rimedi naturali

Rimedi naturali contro le infezioni

Sapone vegetale fatto in casa

Bagno disintossicante

Rimedio per gli occhi arrossati

Bagno agli agrumi

Vai alla pagina: 1 2 3 [4] 5 6 7 8 9 10

Rimedi naturali contro le infezioni

Stampa!

I rimedi naturali possono sostenere la persona durante il percorso di guarigione, ma non sostituiscono né l’impegno dello stesso malato nel recupero della salute né, tanto meno, il parere di uno specialista che valuti lo specifico stato infiammatorio; ciò premesso, ecco alcuni rimedi le cui proprietà sono da sempre conosciute ed utilizzate ed i cui effetti benefici sono assolutamente fuori discussione.

Aglio - Il succo di questo bulbo possiede proprietà disinfettanti e stimolanti ed è uno dei migliori antibiotici naturali disponibili (sin dall’antichità, ad esempio, era utilizzato per curare la lebbra). L’assunzione può avvenire attraverso la masticazione degli spicchi, oppure previa cottura o tramite la riduzione in polvere. È inoltre possibile trarre beneficio dal suo utilizzo sotto forma di the, decotti o infusi.

Amamelide - È un albero che cresce diffusamente negli Stati Uniti; le foglie e le radici possiedono diverse proprietà medicinali. L’olio o, in alternativa, l’estratto alcolico di foglie e corteccia coadiuvano il massaggio nella cura delle infiammazioni. Assunta per via orale o applicata esternamente, l’amamelide attenua i gonfiori e riduce infiammazioni ed emorragie.

Cavolo - Da sempre usato per le notevoli proprietà antinfiammatorie, tanto che già gli antichi Greci lo impiegavano per curare irritazioni ed infezioni. Consumato regolarmente, il cavolo aiuta a prevenire le infezioni, mentre sottoforma di cataplasma può essere applicato su ferite infette, brufoli e manifestazioni purulente. Le foglie possono venire macerate ed applicate sulle zone da trattare, mentre fare gargarismi col succo è indicato nel caso di infezioni dell’apparato bucco-gengivale. Bere centrifugato di cavolo fresco riduce i fastidi dell’ulcera gastrica e della colite intestinale e può risultare utile anche in caso di asma, cefalea, cistite, bronchite e psoriasi.

Corteccia di salice bianco - La corteccia di questa pianta contiene sostanze che possono ridurre la dipendenza da antinfiammatori chimici. È un antinfiammatorio, un blando analgesico ed un tonico. È utile durante la convalescenza, in caso di febbre bassa ricorrente e di infiammazioni articolari. Viene utilizzata, inoltre, nella cura di lombalgie di tipo infiammatorio. La si utilizza sotto forma di decotti o infusi.

Fiore di calendula - Le sue proprietà antisettiche, antimicotiche ed antinfiammatorie sono conosciute da tempo immemore. Il suo impiego è utile in caso di febbre e di infezioni infantili; sotto forma di impacco o lavanda, inoltre, viene impiegato in presenza di ferite infiammate, ulcerazioni delle gambe, infiammazioni dei capezzoli durante l’allattamento e in caso di infiammazioni oculari. Come irrigazione o bagno cura le infezioni vaginali, mentre è un’ottima crema naturale in caso di escoriazioni, tagli, geloni con screpolature e infezioni micotiche.

Iperico - Erba spontanea di di origine europea, detta anche Erba di San Giovanni; è conosciuta per il potenziale analgesico, antivirale ed antinfiammatorio. L’olio di iperico è indicato in caso di ferite e di infiammazioni ed eruzioni cutanee.

Limone - Il succo di limone ha proprietà depurative, antisettiche, disinfettanti e battericide. La scorza è antisettica, mentre l’olio essenziale è febbrifugo, battericida e antisettico.

Lemongrass - Ha un effetto stimolante sul sistema immunitario, che viene sostenuto nel combattere le infezioni.

Manganese - Rame - Assunti in forma catalitica, questi oligoelementi possono risultare utili in caso di infezioni recidivanti delle prime vie aeree (rinite, faringite, tonsillite, otite, sinusite, bronchite).

Oro - Rame - Argento - L’abbinamento di questi oligoelementi giova di processi infiammatori ed infettivi a lenta risoluzione o recidivanti. L’assunzione consigliata è sotto forma catalitica.

Rosmarino - È una delle prime erbe usate a scopo terapeutico; ha proprietà antisettiche, battericide, funghicide e possiede un effetto depurativo. Si può beneficiare delle sue proprietà bevendo tisane o infusi, oppure impiegando l’olio essenziale nei diffusori di aromi. In caso di infiammazioni cutanee, giova aggiungere l’infuso all’acqua della vasca da bagno.

Timo - Il timo è prezioso nel trattamento di tutte le infezioni e in particolar modo, grazie alle proprietà diuretiche e digestive, quelle gastriche e della vescica. È possibile utilizzarlo sotto forma di olio per pulire ferite infette e massaggiare zone irritate. Il timo stimola il sistema immunitario ed aiuta a combattere raffreddore, influenza, catarro e tosse.

Un grazie per la collaborazione a

www.naturopatia.org


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


375707