Shopping       Add to Google

Estetica e Cosmesi

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

domenica 31 maggio 2020
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Prodotti solari: rischi, benefici e alternative naturali

Acido Kojico + acido Glicolico… e la pelle rinasce!

Cromopuntura in campo estetico

Un trattamento contro le smagliature: INTRASKIN LASER

Epilazione a luce pulsata: le domande più frequenti

Trattamento AS 43 Suntronic ElectroLipos – Il trattamento per risolvere gli inestetismi cutanei provocati dalla cellulite

Vai alla pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 [32] 33 34

Acido Kojico + acido Glicolico… e la pelle rinasce!

Stampa!

Pelle spenta, poco elastica, piccole rughe d’espressione, antiestetiche macchie scure: problemi molto diffusi e, nella maggior parte dei casi, vissuti con ansia e preoccupazione. Ma i trattamenti per porvi rimedio esistono… e funzionano davvero.

Prima di parlare dell’azione sinergica, consideriamo separatamente le due componenti del trattamento, tentando di capire come e perché i risultati siano così notevoli.

Se i trattamenti a base di acido glicolico godono da tempo il favore del pubblico, in primo luogo grazie alla loro effettiva efficacia, probabilmente meno conosciuti restano, invece, i meccanismi e le modalità d’azione che li sottendono.

L’acido glicolico fa parte della famiglia degli Idrossiacidi (AHA), al pari dell’Acido Lattico (presente nel latte fermentato, nell’ananas, nel mirtillo e nel carciofo), dell’Acido Citrico (presente negli agrumi), dell’Acido Malico (mele, fragole, papaia) e dell’Acido Tartarico (uva passiflora).

Presente anche nel nostro organismo, in natura l’acido glicolico si trova nella canna da zucchero, nell’uva acerba e nella barbabietola; come gli altri Idrossiacidi, può inoltre essere sintetizzato chimicamente.
Di tutti gli idrossiacidi, il glicolico è quello che possiede il minor peso molecolare: tradotto in termini pratici, ciò significa un miglior assorbimento e una maggiore capacità di penetrazione.

Penetrando in profondità, oltre lo strato corneo superficiale, permette alla pelle un maggiore assorbimento anche di eventuali principi attivi combinati (nello specifico, l’acido kojico) e favorisce la produzione delle cellule dello strato germinativo.
Rimovendo le cellule in eccesso (e quelle irregolarmente distribuite, tipiche di una pelle non più giovane, in cui i legami intercellulari si sono un po’ allentati), l’acido glicolico ridona alla pelle la giovanile luminosità.

L’acido kojico è invece meno conosciuto e il suo utilizzo ancora relativamente poco diffuso; tenuto conto di ciò, è forse interessante capire come e perché agisce e quando è utile ricorrervi.

L’acido kojico, ottenuto per fermentazione dall’olio d’oliva, funziona essenzialmente come inibitore della Tirosinasi, l’enzima responsabile della formazione della melanina.

Ma qual è il suo meccanismo di funzionamento?
Le macchie della pelle sono causate da un irregolare accumulo di melanina; dopo un parto o a causa di un’esposizione troppo intensa al sole può accadere che i melanociti non siano più in grado di sospendere la produzione di melanina. Quest’ultima si forma dall’aminoacido tirosina, per azione di una catena enzimatica basata sulla presenza di ioni rame, che trasformano la luce in energia.
Ed è a questo punto che entra in gioco l’acido kojico, sostanza in grado di catturare gli ioni rame e quindi interrompere la catena enzimatica e la conseguente produzione di melanina.
A livello sottocutaneo agisce sui fibroplasti, responsabili della produzione di elastina e collagene, determinando un aumento della tonicità e dell’elasticità della pelle ed ha, inoltre, un ottimo potere idratante.

Ciò detto, quali sono i vantaggi di un’associazione acido kojico e acido glicolico?

Bisogna tener presente che la scomparsa delle macchie non è immediata, ma progressiva, in quanto è la pelle stessa che le elimina attraverso il normale ricambio cellulare.
Le “vecchie” cellule si spostano progressivamente verso la superficie ed è proprio in questa fase che diventa fondamentale l’azione dell’acido glicolico, in grado di imprimere una forte accelerazione al processo di ricambio cellulare.

L’azione sinergica di acido kojico e acido glicolico è estremamente più efficace di quella derivante da un loro uso singolo, a riprova del vecchio motto “l’unione fa la forza”: tenendo presente i principi attivi ed i relativi meccanismi d’azione, il risultato globale sarà un’esfoliazione ed un’idratazione profonde, una maggiore luminosità, un’evidente aumento della tonicità e dell’elasticità della pelle e l’attenuazione delle inestetiche macchie scure già dal primo trattamento.
E il bello è che, data la sua polifunzionalità, questo tipo di trattamento è adatto a tutte le età!

A questo punto sorge spontanea una domanda: dove è possibile sottoporsi a questo “miracoloso” trattamento? È presto detto: per quanto riguarda Milano, potete rivolgervi a MABERT, in viale Monte Nero 5. Tel. 02 55195352. Per il resto d’Italia vi faremo sapere.


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


7797