Shopping       Add to Google

Home

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

lunedì 16 settembre 2019
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Wellness the best: Premium Spa Resort Hotels presenta il lusso!

Alitosi: il primo segno di problemi più gravi. Scopritene le cause e i rimedi naturali.

Stampa!

E’ probabilmente una delle più imbarazzanti e fastidiose patologie orali che può avere diversi risvolti negativi soprattutto dal punto di vista psicologico poiché ci mette in difficoltà nel nostro quotidiano rapporto con gli altri.
Le cause dell’alito cattivo possono essere molte, anche se recenti studi hanno dimostrato che il 90% delle persone che soffrono abitualmente di questo disturbo in effetti hanno una predisposizione alla proliferazione sulla lingua di particolari batteri. Tra le cause più frequenti c’è una scorretta igiene orale e un’alimentazione scorretta, ricca di zuccheri, aglio e cipolle, senza dimenticare un abuso di alcool e tabacco. Anche l’uso di farmaci può influire. Altri fattori, prettamente sanitari, possono essere gengiviti, carie, flora batterica della lingua, disturbi gastrointestinali o respiratori. Anche il diabete e l’insufficienza renale possono causare la cosiddetta alitosi, ma sono casi piuttosto rari. Il primo obiettivo di chi soffre di alitosi dovrebbe dunque essere quello di eliminare il disturbo alla radice, andando ad agire sulla causa scatenante.

Per contrastare questo fattore negativo non serve imitare la signora bon ton di una famosa pubblicità, che masticava manciate di erbe aromatiche. Basta curare la propria igiene orale e, laddove è possibile, lavarci i denti ogni volta che mangiamo, rimuovendo anche dalla lingua i possibili batteri depositati; e non dimenticatevi un buon colluttorio. Un altro accorgimento è bere tanta acqua durante il corso della giornata, perchè idrata e pulisce la cavità orale, lingua compresa. L’ideale sarebbe seguire una dieta, intesa come corretta alimentazione, equilibrata e ricca di fermenti lattici vivi. Frutta e verdura in abbondanza, la prima con la buccia e la seconda cruda, per non perdere gran parte delle loro proprietà nutritive e benefiche per l’organismo. Le fibre, i cereali e i cibi integrali, legumi e frutta secca; le Vitamine B1 e B2, Vitamina C e A, Calcio e Betacarotene. Pesce magro, carne bianca e latticini in genere, spezie e cibi ricchi di acqua.
Il passo successivo consiste nel depurare l’organismo eliminando le tossine, aiutando il fegato e i reni a lavorare meglio, favorendo così il processo digestivo. Efficaci in questo caso sono anche Genziana, Cardo Mariano, Tarassaco, Aloe Vera e Carciofo; il the verde, invece, grazie ai polifenoli in esso contenuti, esercita un’efficace azione deodorante aiutando ad eliminare alcune sostanze che si formano nel cavo orale. L’olio essenziale di finocchio stimola le funzioni gastrica ed intestinale, oltre ad esercitare un’azione antimicrobica; anche il Cardamomo aiuta il procedimento gastrico, rilasciando una piacevole sensazione di freschezza grazie all’olio essenziale ricco di Eucaliptolo in esso contenuto. Se il problema è legato a disturbi del cavo orale si può intervenire con sciacqui di olio essenziale di Melaleuca diluito in acqua, oppure utilizzarlo per gargarismi in caso di faringiti o di infiammazioni delle tonsille. Anche la Propoli è un efficace rimedio contro le infezioni del cavo orale.

Alcuni rimedi naturali:

Infuso di bacche di ginepro

Ingredienti:
10 gr. di bacche di ginepro
una tazza di acqua calda

Lasciate macerare per qualche minuto le bacche di ginepro nell’acqua calda, filtrate il composto e usatelo per fare risciacqui del cavo orale e gargarismi

Infuso di Argilla verde

Ingredienti:
1 cucchiaino di Argilla verde
750 ml di acqua

Sciogliete 1 cucchiaino di Argilla verde nell’acquatiepida e lasciate raffreddare. Bevete l’infuso due o tre volte nel corso della giornata, preferibilmente prima dei pasti.


Miscela di erbe essicate

Ingredienti:
20 gr. di frutti di Anice verde
20 gr. di radice di Liquirizia
20 gr. di foglie di Basilico
Acqua calda

Preparare 5 g. di miscela con le erbe essicate e lasciare in infusione in 120 ml di acqua calda per 15 minuti. Filtrare e berne una tazza prima dei pasti.

Infuso digestivo

Ingredienti:
Una manciata di foglie di Menta
Una manciata di foglie di Salvia
Una manciata di Lavanda
Acqua calda

Preparare una miscela con le erbe tritate e lasciarle in infusione in un bicchiere di acqua calda per 10 minuti. Lasciare riposare dopo averla filtrata, filtrare nuovamente e bere la tisana dopo i pasti.

Un consiglio..
Se durante il pasto avete ecceduto con aglio o cipolla, masticate delle foglioline di prezzemolo, aiuteranno a ridurre l’effetto sgradevole dell’alito pesante. provate anche con la Salvia. Strofinate alcune foglie fresche su denti e gengive, dopo averli lavati.
In caso di afte, piccole lacerazioni dovute agli apparecchi in metallo, ferite e ulcere, applicare alcune gocce di essenza di geranio che, grazie al suo aroma fresco e piacevolmente dolce, restituisce un po’ di benessere al cavo orale.

Una buona prevenzione e cura di questo problema potrà migliorare di molto la vostra vita sociale e vi permetterà di rilassarvi maggiormente nel rapporto con gli altri.


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


4032