Shopping       Add to Google

Home

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

martedì 21 maggio 2019
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Wellness the best: Premium Spa Resort Hotels presenta il lusso!

Agopuntura e prednisone nel trattamento di fumatori anziani con BPCO

Stampa!

Il fumo di sigaretta è il principale fattore favorente ed aggravante la cosiddetta broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)[1] [2], con enfisema centrolobulare e progressiva insufficienza respiratoria, che determina ipossia, ipercapnia, acidosi metabolica, ipokaliemia. A tutt’oggi nel mondo occidentale i programmi antifumo si prefiggono, in prima istanza, la prevenzione di questa temibile malattia, indubbiamente più frequente degli altri rischi clinici connessi con l’impiego di tabacco: cancro, cardiopatia ischemica e strocke[3] [4]. In soggetti con BPCO la non abolizione del fumo aggrava l’enfisema, favorisce il susseguirsi di episodi infettivi, porta facilmente a cuore polomonare e allo sviluppo di cancro broncogeno per lo più squamoso[5]. Le forme di BPCO in Medicina Tradizionale Cinese (MTC) si debbono alla combinazione di anomalie endogene ed esogene e le più gravi (con dispnea al mino sforzo, polipnea, dimagrimento, astenia, subcianosi o cianosi vera, ecc.) sono legate a Vuoto di Yin di Polmone e penetrazione di Freddo[6] [7]. Essendo il fumo piccante, dissipa lo Yin e altera la Weiqi, determinando ulteriore Calore Interno e facilitando le aggressioni esterne da parte delle diverse Xie[8]. In effetti i principali segni clinici della BPCO sono ascrivibili a Vuoto di Yin e penetrazione di Freddo[9] [10]:

Sintomo Decodificazione Energetica
Difficoltà nella conversazione Vuoto di Qi e di Yin
Dimagrimento Vuoto di Yin e penetrazione di Freddo
Dispnea importante Vuoto di Qi e di Yin di Polmone
Espirazione a labbra embricate Vuoto di Qi e di Yin. Aggressione dello Strato Wei
Scarso appetito Penetrazione di Freddo
Turbe del Sonno Vuoto di Yin

Anche la lingua e soprattutto il polso dei pazienti sia tipo “aringa blu” che “sbuffatore rosa”, rivelano la presenza di Freddo (patina bianca e scollabile, polso lento) ed il Vuoto di Yin (punta della lingua arrossata e polso fine)[11] [12] [13]. Poiché, nei pazienti fumatori, vi è, a causa del tabacco, un progressivo depauperamento dello Yin, sarebbe molto importante un rigoroso controllo della dieta. Soprattutto in autunno ed in inverno, periodi di esposizione a fattori climatici aggravanti, è importante ridurre il salato, aumentare un poco l’amaro ed ingerire alimenti umidificanti come semi (di sesamo, ad esempio), latte e latticini, frutta (soprattutto pere) e verdura fresca (insalata, indivia, ecc.)[14] [15]. Poiché, inoltre, ogni disturbo digestivo altera il TR-Medio ed aggrava la dispnea, occorre che l’individuo mangi poco e spesso e che i cibi siano tagliati a pezzi molto piccoli e cucinati in modo da favorirne la digeribilità[16].

La medicina scientifica, di recente, oltre ai dati statici (radiografia, TAC) e dimanici (spirometria, determinazione del pH arterioso e dei livelli di CO2 e dell’O2, ecc.), valuta l’andamento della patologia o la risposta alla terapia attraverso la determinazione del numero di eosinofili nello sputo. Già da tempo si sapeva che una eosinofilia può riscontrarsi in corso di BPCO ed enfisema polmonare, ma è dall’inizio degli anni ’90, grazie al gruppo di Freddy Hargreave, che il numero di eosinofili è stato messo in relazione con il grado di infiammazione delle vie aeree inferiori1. Le ricerche più recenti, attraverso la determinazione del livello di eosinofili nel secreto bronchiale, hanno poi evidenziato che il prednisone (a dosaggi di 5-10 mg/die) è più efficace delle terapie aerosoliche con beta-mimetici o sistemiche con metilxantine (teofillina ed aminofillina)[17]. Una eosinofilia nello sputo superiore al 3% è indice di grado severo di infiammazione bronchiale e di progressione di malattia. Altri parametri (VES, IL8, elastasi neutrofilica) si sono rivelati meno attendibili[18]. L’agopuntura si è dimostrata piuttosto efficace nel trattamento di asma ed altre espressioni respiratorie, sebbene in modo incostante[19]. Esistono numerose ricerche sull’agopuntura in campo geriatrico, ma esse hanno riguardato, soprattutto, la patologia ostearticolare[20], la neuroriabilitazione[21] e le turbe psichiche[22]. Secondo tutti gli AA la selezione dei punti è criterio essenziale per la riuscita della terapia[23]. Indipendentemente dalla scuola di pensiero i punti vanno selezionati in rapporto alle cause in gioco ed armonizzando il più possibile alto e basso, destra e sinistra, avanti e dietro, Yin e Yang[24] [25] [26] [27] . Nel caso di BCPO in fumatori occorre usare punti che rinvigoriscono lo Yin del Polmone e punti che eliminano il Freddo[*]. Secondo Li Shi Zhen la coppia di Curiosi Ren Mai e Yin Qiao trattano il Polmone e ne rinforzano lo Yin[28] [29]. Inoltre il 14GV (dazhui) in moxa sostiene lo Yang, elimina il Freddo ma non produce troppo Calore[30]. Pertanto uno schema adeguato alla situazione potrebbe essere 6KI[†] (zaohai) e 7LU[‡] (lieque) con aghi e 14GV (dazhui) con sigari di moxa. Si potrebe obbiettare che i Curiosi non agiscono sugli Organi ordinari[31] et impegnano la Yuanqi[32]. Tuttavia nel caso di BPCO in fumatori la condizione è sufficiente grave da giustificare l’impegno di Yuanqi mentre l’uso di altri punti attivi sullo Yin di Polmone[§] sarebbe meno armonioso e risulterebbe più dispersivo.


Studio clinico
La ricerca ha riguardato 15 pazienti (12 uomini e 3 donne) di età compresa fra i 67 ed i 72 anni (media 70,5), tutti fumatori da più di venti anni e tutti portatori di BCPO, senza cuore polmonare. Si è operato, con criterio random, una suddivisione dei pazienti in due gruppi, il primo (Gruppo A), composta da 8 individui, il secondo (Gruppo B) da 7 soggetti. In base ai nuovi criteri per gli studi clinici si è fatto firmare ai pazienti, dopo opportuno colloquio, consenso informato e si è segnalato, per iscritto, ai medici curanti che i loro pazienti erano inseriti in un protocollo sperimentale, precisandone modalità e fini. Il Gruppo A ha ricevuto 3 mg die per os di prednisono, in un’unica soministrazione, con impiego, per la protezione gastrica, di idrossido di alluminio e magnesio. I pazienti di tale gruppo sono stati sottoposti, due volte la settimana, ad agopuntura semplice con aghi Huanqiu di fabbricazione cinese, da 0,25 X 30 mm. Le sedute hanno avuto la durata di 30 minuti. All’inizio di ogni seduta si operava una forte stimolazione rotatorio manuale sino allo sviluppo di intorpidimento, dolore, sensazione locale di gonfiore (deqi). Il Gruppo B ha ricevuto, giornalmente, 6 mg (in un’unica somministrazione mattutina) di prednisone, più gastroprotezione simile a quella del Gruppo A.

Lo studio ha avuto la durata di 2 mesi. Settimanalmente si sono verificati la % di eosinofili nell’espettorato[**] ed il FEV1 espresso dalla prima settimana come incremento in cc del volume aereo[††]. Nel Graf. 1 abbiamo rappresentato le variazioni settimanali degli eosinofili, invece nel Graf. 2 quelle del FEV1. In entrambi i casi il confronto statististico dei risultati con test parametrico Wilkoxon ha mostrato differenze di tipo non significativo. Va aggiunto che non si sono mai registrati effetti collaterali come pirosi, nausea, miopatia, eccitazione, insonnia nei pazienti dei due gruppi.




Conclusioni e Prospettive
In un nostro precedente lavoro avevamo notato che l’agopuntura incrementa l’azione di antibiotici a largo spettro nella bronchite riacutizzata di anziani con BPCO[33] ed ancora, sul finire del decennio scorso, evidenziato il ruolo positivo della stessa sulla funzione respiratoria in individui al di spora dei 65 anni d’età[34] [35]. Questa ricerca dimostra da un lato che l’agopuntura, a differenza di quanto ritenuto in passato, non è inibita, ma anzi implementa l’azione degli steroidi[36] [37] e che la combinazione è capace, a parità di risultato clinico, di ridurre la dose di farmaco impiegata anche del 50%[38]. Trattandosi di soggetti anziani tale riduzione è di grande interesse pratico poiché, come già segnalato in monografie classiche, l’uso protratto di dosi medie di cortisonici altera, nei soggetti avanti negli anni, il metabolismo glucidico, la funzione muscolare, la pressione arteriosa e incide negativamente sul ricambio osseo[39]. Come segnalato di recente da altri AA e su riviste autorevoli, l’integrazione agopuntura e farmacologia rappresenta lo snodo prospettico della ricerca clinica in MTC[40] [41]. Sarà interessante, in futuro, valutare, in studi a due braccia, se sia possibile sostituire il prednisone con piante medicinali in grado di combattere lo stato di Vuoto di Yin di Polmone e di penetrazione di Freddo[42] [43] .

Uno schema con principi in Estratto Fluido potrebbe essere il seguente:
- Cinnamomum zeylanicum
- Glycyrrhiza glabra
- Malva sylvestris
- Menta piperita
- Schisandra chinensis
- Thymus vulgaris
- Tussilago farfara
- Zingiber officinalis
 

Autore: Carlo Di Stanislao

Indirizzo per comunicazioni
Dott. Carlo Di Stanislao
E-mail: amsaaq@tin.it 

 

Note
[*] E’ noto che, nei fumatori, vi è una riduzione dell’attività macrofagica con infenzioni continue nel periodo invernale e con l’esposizione al freddo atomosferico.
[†] Punto chiave di Yin Qiao.
[‡] Punto chiave di Ren Mai.
[§] 1LU, 13BL, 9LU, 12CV, 3SP
[**] Presso il Centro Allergologico della AUSL 04 de L’Aquila e presso la UO di Anatomia Patologica della stessa ULS.
[††] Esami condotti presso l’ambulatorio di spirometria della UO di Pneumologia della AUSL 04 de L’Aquila.

Bibliografia
[1] West J.B.: Fisiopatologia Polmonare, Ed. Mc Graw Hill, Milano, 1999.
[2] Donma O., Donma M.: Relationship of senescence of pulmonary system to chronic obstructive pulmonary disease in the advanced life, Med. Hypotheses, 2002, 59(2):208.
[3] Anthonisen N.R., Connett J.E., Murray R.P. : Smoking and lung function of lung health study participants after 11 years, Am. J Respir. Crit. Care Med., 2002, 166(5):675-679.
[4] Jeremby D.E., Leischow S.J., Nides M.A. et al.: A controllated trial of sustained-release bupropion, a nicotine patch, or both for smoking cessation, N. Engl. J. Med., 1999, 340: 685-691.
[5] Mc Jhonson M.: Pneumologia, Ed. Centro Scientifico Editore, Torino, 1991.
[6] Roustan C.: Nosographie Traditionnelle Chinoise en Médicine Occidentelle, Ed. SIB, Paris, 1984.
[7] De L’Homme G.: Pneumologie, in Encyclopedie de Médicine Naturelle, tome 1, Acupuncture et Médicine Chinoise, Ed. Thecniques, Paris, 1989.
[8] Bologna M., Di Stanislao C., Corradin M. et al.: Dietetica Medica Scientifica e Tradizionale. Curarsi e prevenire con il cibo, Ed. Casa Editrice Ambrosiana, Milano, 1999.
[9] De L’Homme G.: L’examen du malade en médicine chinoise, polycopie, Ed. AFA, 1980.
[10] Porkert M.: Medicina Cinese, Ed. Armenia, Milano, 1984.
[11] Roustan C.: Traité D’Acupuncture, Voll I-III, Ed. Masson, Paris, 1977-1980.
[12] Auteroche B., Navailh P.: La Diagnostic en Médicine Chinoise, Ed. Maloine, Paris, 1983.
[13] De Berardinis D., Di Stanislao C., Corradin M., Brotzu R.: Organi e Visceri in Medicina Cinese, Ed. Sanli/Bimar, Roma, 1992.
[14] Bologna M., Di Stanislao C., Corradin M. et al.: Dietetica Medica Scientifica e Tradizionale. Curarsi e Prevenire con il Cibo, Ed. Casa Editrice Ambrosiana, Milano, 1999.
[15] Fruehauf H.: Miglioramento della salute e rilassamento durante le 4 stagioni (dal Zunsheng Bajian di Gao Lian, 1575 d.C.), Traduzione a cura di G. Lauro, La Mandorla/ Cineserie (www.agopuntura.org), 2001.
[16] Wang R.: Sul Biao e Ben della dispnea e distensione addominale, Libro III del Trattato Yi Heng, testo del XIX secolo, Traduzione a cura di L. De Franco, La Mandorla/Cineserie( www.agopuntura.org), 2002.
[17] Pizzichini E., Pizzichini M.M., Gibson P. et al.: Sputum Eosinophilia. Predicts Benefit from Prednisone in Smoker with Chronic Obstruttive Bronchitis, Am. Respir. Crit. Care Med., 1998, 158: 1511-1517.
[18] Fujimoto K., Kubo K., Yamamoto H., et al.: Eosinophilic Inflammation in the Airway Is Related to Glucocorticoid Reversibility in Patients With Pulmonary Emphysema, Chest, 1999, 115: 697-702.
[19] Di Stanislao C., Corradin M.: Malattie dell’Apparato Respiratorio, in AAVV: Libro Bianco sull’Agopuntura e le altre terapie della tradizione estremo-orientale, Ed. SIA/CEA, 2000.
[20] Mitchell C.: Assessment and menagement of chronic pain in elderly poeple, Br. J Nurs., 2001, 10(5): 296-304.
[21] Pei J., Sun L., Chen R. Et al. : The effect of electro-acupuncture on motor function recovery in patients with acute cerebral infarction: a randomly controlled trial, J Tradit. Chin. Med., 2001, 21(4):270-272
[22] Shin K.R., Jho M.Y., Lee G.S., Park S.Y., Shin S.J.: Study of the patterns of alternative therapy by the elderly, Nurs. Health Sci., 2002, 4(3 Suppl):A8-A12.
[23] Unschul P.: Chinese Medicine, Ed. Parafdigm Publications, Brookline, 1998.
[24] Mollard Y.: Il ruolo funzionale dei punti di agopuntura, Ed. Sowen, Milano, 1987.
[25] Gori G.: Il significato energetico dei punti di agopuntura, S. Marco Libri, Venezia-Bologna, 1991.
[26] Ross J.: Points Combinations, Ed. Churchill-Livingstone, London, 1996.
[27] De Berardinis D.: Armonia dei Punti, policopie, Ed. AMSA, Roma, 2001.
[28]AAVV: Binhu Maixue de Li Shi Zhen, Ed. Guy Trèdaniel, Paris, 1987.
[29] AFA: Méridiens Extraordinaires, Ed. Guy Trèdaniel, Paris, 1997.
[30] Visalli N., Pulcri R.: Moxibustione, Ed. Casa Editrice Ambrosiana, Milano, 2001.
[31] Rozeg J.: Voisseaux Merveilleuses, Ed. Masson, Paris, 1983.
[32] Matsumoto K., Birsch S.: Extraordinary Vessels, Ed. Paradigms Publications, Brookline, 1984.
[33] Di Stanislao C.: Bronchite riacutizzata in corso di BPCO: studio clinico comparativo cefodizime vs cefodizime ed agopuntura. La Mandorla (www.agopuntura.org), 1997, 1.
[34] Di Stanislao C., Fusaro P., Caione D.: Agopuntura cinese: esperienze in Geriatria, Sia-homepage (http://www.geocities.com/sia2002it/lavori/geriatria.htm), 1999.
[35] Di Stanislao C., Fusaro C., Caione D.: Agopuntura: esperienze in geriatria, Natrix (http://www.natrix.it), 2000.
[36] Philibert H.H.: Asthma: palpation and injections, J Fam. Pract., 1995, 40(2):121-122.
[37] Han S.H., Yoon S.H., Cho Y.W., Kim C.J., Min B.I: Inhibitory effects of electroacupuncture on stress responses evoked by tooth-pulp stimulation in rats, Physiol. Behav, 1999, 66(2):217-222.
[38] Anonimo: Dieta e Agopuntura, Natrix (http://www.natrix.it/), 2000.
[39] Zanussi C. (a cura di ): I glucorticoidi nella pratica clinica, Ed. Masson, Milkano, 1989.
[40] Kaptchuk T.J: Acupuncture: theory, efficacy, and practice, Ann. Intern. Med., 2002, 136(5):374-383.
[41] Soliman N.: Medical acupuncture in the twenty-first century, Md. Med.2002, 3(1): 19-22.
[42] Paoluzzi L.: Fitoterapia e Energetica, Ed. AICTO, Anguillara (RM), 1995.
[43] Di Stanislao C., Giannelli L., Iommelli O., Lauro G.: Fitoterapia Comparata, Ed. Di Massa, Napoli, 2001.


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


8838